L’Eccellenza Nascosta. L’industria italiana tra 1978 e 1996 nelle fotografie di Edward Rozzo

MIA Photo Fair presenta dal 4 maggio al 13 settembre, nello spazio dedicato alla fotografia d’arte dell’Università Bocconi, la mostra personale dell’artista italo-americano Edward Rozzo L’Eccellenza Nascosta, L’industria italiana tra 1978 e 1996.

ceat_cavi_2

Dietro ogni prodotto dell’Eccellenza Italiana si cela l’Industria: dal food alla moda, dalle automobili all’aerospazio, ogni stabilimento e ogni settore si fonda sulla ricerca e sviluppo, sull’ingegneria, su calcoli di efficienza, su macchinari, sulla gestione manageriale e sul capitale umano rappresentato dalle moltitudini di persone provenienti da ogni parte del mondo.

Questa realtà industriale, un insieme complesso di competenza e creatività, determinazione e coraggio, capacità e visione, rappresenta il mondo nascosto dell’Eccellenza Italiana. Un ambiente affascinante, visivamente pieno di mistero, colore, forme e materia prima, che si manifesta nelle fotografie di Edward Rozzo.

Rozzo si distingue dai suoi colleghi, attivi nel periodo delle opere in mostra, sia per formazione sia per cultura sociale. Nella sua attività di fotografo professionista, non si è soffermato a ritrarre gli stereotipi politici o quelli tipici della fotografia d’industria contemporanea, ma si è spinto oltre la realtà apparente e alle ovvietà, per catturare l’energia e il mistero dei processi di produzione industriale. Ha sperimentato il linguaggio della fotografia d’arte per raccontare i processi industriali e per mostrare la passione e il fascino dei valori intrinsechi legati all’industria italiana, a discapito della classica tecnica fotografica di documentazione oggettiva di una realtà.

I suoi lavori rompono quindi con le immagini stereotipate che spesso hanno contraddistinto la rappresentazione dell’industria italiana. Rozzo ha creato immagini iconiche, dove attraverso l’occhio del fotografo, la realtà si piega, muta, si trasforma in colori, forme e dinamiche visive.

L’Eccellenza Nascosta è, di fatto, un mondo eccellente, profondo, complesso e legato alle competenze e alla creatività di milioni di operatori, ricercatori, manager e imprenditori. Un mondo che dovrebbe rendere gli italiani orgogliosi, in quanto creato nonostante tutte le difficoltà organizzative, la confusione burocratica e l’incertezza politica del sistema Italia.

Le opere di Edward Rozzo manifestano questo orgoglio con immagini uniche ed irripetibili, frutto di una maestria e di una creatività degna di quelle stesse persone che si sono che si sono adoperate per plasmare l’Industria Italiana.

BIOGRAFIA

Esperto internazionale di comunicazione, Joseph Edward Rozzo, nato a New York, ha studiato alla School of Pubic Communications a Boston University e a conseguito la sua laurea in Belle Arti alla Rhode Island School of Design. Insegna comunicazione, semiotica e cultura visiva dal 1989 in Italia e all’estero in vari corsi universitari: Università Bocconi (Innovative Retail Design, Cinema & Social Theory), SDA Bocconi (Leadership Storytelling, Communication through Storytelling), Università Cattolica (MFI Program, Communications & Fashion Marketing), Politecnico/Polidesign (Storytelling), Ecole Supérieure Visual Merchandising Vevey (Retail Semiotics, Brand Communications).

Ha vinto la Emma Foundation Award per l’ eccellenza e per il miglior Corporate Communications multimediale internazionale nel 2002, Il Van Gogh Award per il suo corto metraggio, Storie Urgenti, all’ Amsterdam International Film Festival nel 2011 e tre premi International Videographer Awards nel 2016. Nel 2018 ha vinto il Premio RAM Sarteano a MIA Photo Fair di Milano. Ha pubblicato il libro, Art & Ego, scritto con Marcus Reichert, nel 2009 con Ziggurat Books.

Per quattro anni e’ stato titolare della Cattedra di Fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Bergamo e per nove anni Direttore del Dipartimento di Fotografia all’Istituto Europeo di Design di Milano.

Dal 1982 al 1984 e’ chiamato dall’allora sovrintendente della Pinacoteca di Brera, Carlo Bertelli, per creare e dirigere il programma Brera/Fotografia. All’inizio del nuovo millennio, ha create Zig Zag Visual, un’agenzia di corporate and brand communications a Milano, che dal 2010 diventa Rozzo Plus, un’agenzia boutique di branded content per omni-channel communications.

Vanta tra i suoi clienti, Balfour Beatty Rail, Banca Popolare, Osservatorio Finanziario, Monte dei Paschi di Siena, Opel AG, Linked-In, IBM Europe, EXPO 2015, Dow Chemical, Roche Pharmaceuticals.

La mostra sarà visibile presso:
Università Bocconi
Foyer della sala ristorante (piano seminterrato)
Via Sarfatti, 25 – Milano

Dal lunedì al venerdì: ore 9.00-20.00 / sabato: ore 10.00-18.00

Ingresso libero e gratuito

DAL4 maggio 2018

AL13 settembre 2018

LUOGOUniversità Bocconi, Via Sarfatti, 25 – Milano

Get Direction View Large Map
Evento - categorie:, ,

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.

Related Events