Carla Cerati. Il ’68 e ‘Morire di classe

cattura

Milano, Castello Sforzesco,  Sala Conferenze Archivio Fotografico – Raccolta delle Stampe “A. Bertarelli”

A cura di Silvia Paoli e Elena Ceratti
In occasione dell’inaugurazione della mostra si terrà il CONVEGNO ‘Carla Cerati. Il ’68 e ‘Morire di classe’. Giovedì 22 novembre 2018 alle ore 15-20
PROGRAMMA
Ore 15
Saluti e introduzione
Filippo Del Corno,
Assessore alla Cultura, Comune di Milano
Claudio Salsi,
Direttore Area Soprintendenza Castello, Musei Archeologici e Musei Storici
Silvia Paoli,
Conservatore Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano
Ore 15.15 – 20
Interventi e proiezioni
Alberta Basaglia,
vicepresidente Fondazione Franca e Franco Basaglia
Una storia, tanti incontri…
Gianni Berengo Gardin, fotografo
Fotografia come denuncia: Carla Cerati, io e Franco Basaglia
Cristina Casero, Università di Parma
Lo sguardo di Carla Cerati. Su “Morire di classe” e altri racconti
Lucia Miodini, CSAC Parma e ISIA Urbino
Carla Cerati racconti “in scena e fuori scena”. Intorno a “Morire di classe”: corpi, gesti, espressioni
Proiezione: Oltre la soglia, di Ilaria Turba, 2006, 8’19’’
Paolo Barbaro, CSAC Parma
La testimonianza dislocata. Carla Cerati al CSAC
Roberta Valtorta, critico e storico della fotografia
Percorso, 1977: Carla Cerati racconta quindici anni della vita di una donna
Silvia Mazzucchelli, redazione “Doppiozero”
Oltre le gabbie l’uomo. Oltre l’umano il paradiso. Due esperienze di Carla Cerati
Giovanna Gammarota, critica indipendente, fotografa
Carla Cerati, spirito libero
Proiezione: Carla, di Fiammetta Luino, 2016, 26’ 46’’
Il film sarà introdotto dall’autrice, Fiammetta Luino

La mostra e il convegno vogliono rendere omaggio all’importante lavoro fotografico condotto da Carla Cerati, insieme a Gianni Berengo Gardin, alla fine degli anni Sessanta, volto a far conoscere la condizione dei manicomi in Italia. Il lavoro venne diffuso e conosciuto grazie alla pubblicazione nel libro Morire di classe. La condizione manicomiale fotografata da Carla Cerati e Gianni Berengo Gardin, curato da Franca Ongaro Basaglia e Franco Basaglia per Einaudi nel 1969.
La mostra rimane aperta fino al 30 gennaio 2019, a ingresso libero, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, ore 9 – 17.30 (ultimo ingresso ore 17.00); sabato e domenica chiuso
tel. 02.88463664 – 02.88462376
M1 (Cairoli); M1, M2 (Cadorna); M2 (Lanza); Tram linea 1-2-4-12-14-27; Autobus 50-57-58-61-94
Maggiori info

DAL22 novembre 2018

AL30 gennaio 2019

LUOGOMilano, Castello Sforzesco

Get Direction View Large Map
Evento - categorie:, , ,

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.

Related Events